Iscriviti alla nostra Newsletter     Seguici su Facebook 
Logo Tutto Bio

Amaranto in cucina

30
settembre 2013
Amaranto in cucina

Chi è interessato a seguire un’alimentazione varia e salutare, dovrebbe ruotare il consumo di cereali alternando, farro, orzo, riso, kamut, amaranto, quinoa, e così via, in modo da assumere i diversi nutrimenti e allo stesso tempo regolare l’intestino.
Partiamo dall’amaranto.
L’amaranto, ancora poco conosciuto, è un seme particolare, anzi di più: non è un cereale quindi è privo di glutine (appartiene alla famiglia delle Chenopodiacee come quinoa e spinaci), è ricchissimo di calcio, ferro, vitamine (100 grammi contengono più calcio dello stesso peso di latte vaccino!) e oli polinsaturi benefici per il cuore.
Ha un elevato contenuto proteico (15%) altamente assimilabile, un profilo amminoacidico ottimo rispetto ai classici cereali essendo ricco di lisina essenziale nella formazione di nuovi tessuti (in casi di ferite, interventi chirurgici, lesioni fisiche) oltre che nella crescita muscolare. Però ha anche qualche difetto: si tratta di un chicco veramente piccolissimo, molto duro, che richiede lunga cottura. Le dimensioni microscopiche e la “collosità” del prodotto cotto lo rendo talvolta difficile da usare in cucina. Per le sue grandi proprietà nutrizionali appartiene alla serie di cereali che periodicamente è bene consumare.
Per facilitarvi nel consumo vi proponiamo alcune facili ricette.
Speriamo vi piacciano.

TORTINO DI AMARANTO MEDITERRANEO
200 gr di amaranto
Acqua
Olio extravergine d’oliva grezzo(olio non filtrato ricco di polifenoli che svolgono una potente azione antiossidante sul nostro organismo)
Sale marino integrale
Alga kombu
200 gr di tonno al naturale
Pomodorini freschi
Crema di olive
Cipollotto
Capperi
Lavate l’amaranto sotto il getto del rubinetto e cuocetelo per 30 minuti in acqua arricchita da un cucchiaino di sale e da un pezzetto di alga kombu(se non la trovate va bene anche un goccio di salsa di soia). A fine tempo di cottura dovrà essere croccante. Spegnete il fuoco e lasciatelo riposare 10 minuti ancora in modo che i grani assorbano altra acqua, infine scolatelo e lasciatelo raffreddare completamente, togliendo anche l’alga. La cottura può avvenire anche il giorno prima lasciando riposare l’amaranto in frigo. A parte condite il tonno con l’olio, i capperi, il cipollotto e i pomodori tagliati a pezzettini e crema di olive, non aggiungete sale, sarà già abbastanza saporito.
Formate dei piccoli tortini con l’amaranto che userete come base del piatto e aggiungete il condimento. Decorate con qualche foglia di rucola e servite.

BURGHER DI AMARANTO AL BASILICO E PAPRIKA
200 gr di amaranto
1 patata piccola
1/2 peperone grigliato
Basilico tritato
Olio extravergine d’oliva grezzo(olio non filtrato ricco di polifenoli che svolgono una potente azione antiossidante sul nostro organismo)
Pane grattugiato
Lessate la patata e cuocete il peperone. Lavate e cuocete l’amaranto come da istruzioni presenti sulla confezione. Una volta raffreddato unite un pizzico di paprika, la patata schiacciata il peperone tritato e tanto basilico.
Aiutandovi con le mani leggermente bagnate di olio, formate dei dischi con il composto alti almeno 1 cm (immaginate di fare dei burgher di carne) e passateli nel pangrattato.
Cuocete i burgher vegetariani, da entrambi i lati, in una padella antiaderente con un filo di olio.
 

  Notizie correlate
Acqua di cocco: il nostro alleato Acqua di cocco: il nostro alleato
Se volete una bevanda naturale, diversa dall'acqua, la proposta di tuttoBio è l’acqua di cocco che aiuta a mantenere il metabolismo del corpo al suo livello ottimale per questo motivo viene denominato il fluido della vita a causa del gran numero di benefici per la salute che offre. L’acqua di cocco viene ricavata dalla noce di cocco verde, raccolta quando il frutto è anc...continua
Mangia bene....sarai intelligente Mangia bene....sarai intelligente
Alcuni specialisti in medicina sociale del'Università di Bristol hanno studiato lo sviluppo dell'intelligenza di 4.000 bambini. Quando i bambini avevano tre anni, i genitori hanno annotato scrupolosamente la loro alimentazione. A 8 anni e mezzo i ricercatori hanno valutato l'intelligenza dei bambini: quanti più alimenti trasformati industriamlente, quanti più prodotti pronti c...continua
Salute rossa : pomodoro bio Salute rossa : pomodoro bio
Sembra un umile ortaggio ma è ricco di virtù preziose; la sua grande forza, quella che lo rende principe tra le verdure, ha un nome molto semplice: licopene. Il pomodoro è una riserva naturale di molecole come acido ascorbico, vitamina E, flavonoidi, composti fenolici e carotenoidi, tra cui il licopene che, oltre a esercitare una forte attività antiossidante è ca...continua
I semi che ci fanno stare bene : semi di zucca I semi che ci fanno stare bene : semi di zucca
Viaggio alla scoperta di questi fantastici alleati per la nostra salute. Continua la scoperta dei semi che ci aiutano a stare bene. Oggi tocca ai semi di zucca. Semi di zucca I semi di zucca, appartenenti alla famiglia delle cucurbitacee, oltre ad essere un alimento dal sapore gradevole e gustoso, sono anche molto versatili in quanto facilmente utilizzati nella preparazione di snack, insalate o...continua
Come sostituire l' uovo Come sostituire l' uovo
Molti hanno scelto di non utilizzare più le uova per vari motivi. Uno è quello legato alla sua composizione, visto che circa il 70% delle calorie proviene dai grassi e contiene molto colesterolo, circa 200 milligrammi per un uovo di medie dimensioni. Altri,come i vegani, sono fermamente convinte che non si debba utilizzare nessun componente animale o derivato per potersi nutrire; ...continua
Tutte le Notizie
Commenti per Amaranto in cucina
© 2012 - Tuttobio - Alimenti Biologici e cosmesi naturale | P.IVA 04454580756 - Link utili